26/6

21:15

FREE COUNTRY

di Christian Alvart
23:45

NO HARD FEELINGS

di Faraz Shariat

27/6

17:00

NGST

Rassegna di corti
19:00

FREE COUNTRY

di Christian Alvart
21:15

LEIF IN CONCERT - VOL.2

di Christian Klandt

28/6

19:00

WALCHENSEE FOREVER

di Janna Ji Wonders
21:15

EXILE

di Visar Morina

29/6

17:00

NO HARD FEELINGS

di Faraz Shariat
19:00

THE CASE YOU

di Alison Kuhn
21:15

CURVEBALL

di Johannes Naber

26/6 SERATA INAUGURALE

21:15 FREE COUNTRY [FREIES LAND]

La serata inaugurale della prima edizione del Festival del Cinema Tedesco a Roma sarà aperta dal film Free Country [Freies Land] di Christian Alvart. Alla serata sarà presente l’attore protagonista Felix Kramer.

Christian Alvart

Christian Alvart è nato a Seeheim-Jugenheim in Assia nel 1979. Durante la sua infanzia e adolescenza ha girato in super-8 e video, e insieme a un gruppo di appassionati del cinema ha fondato la rivista cinematografica X-TRO, divenendone il caporedattore all'età di 19 anni. Nel 1999 ha debuttato come regista con il thriller Curiosity & the Cat, per il quale ha anche scritto la sceneggiatura, seguito nel 2005 dal suo secondo thriller Antikörper. Case 39, la prima produzione hollywoodiana di Alvart interpretata da Renée Zellweger, è uscita nei cinema statunitensi nel 2009 e nelle sale tedesche l'11 marzo 2010 con il titolo Fall 39. Nello stesso anno viene distribuito anche il suo thriller di fantascienza Pandorum.

Oltre al suo lavoro per il cinema, Alvart ha anche girato per la televisione numerosi film della serie Tatort (2013-2018) e ha diretto la serie Netflix Dogs of Berlin (2018), il thriller Freies Land, un fantastico remake di Alberto Rodríguez La Isla Mínima - Mörderland (2019) e Sløborn (2020) su una pandemia da virus.

Christian Alvart è anche produttore, sceneggiatore e cameraman nonché uno degli amministratori delegati della Syrreal Entertainment, che promuove il giovane cinema di genere tedesco.

© Syrreal Entertainment
© Christian Hartmann

Felix Kramer

L'attore tedesco Felix Kramer è nato a Berlino. Dopo essersi diplomato alla rinomata scuola di recitazione Ernst Busch a Berlino, il direttore artistico Friedrich Schirmer lo ha voluto al Teatro di Stato di Stoccarda nel 2003, dove è rimasto fino al 2005. Successivamente è passato al Teatro Tedesco di Amburgo e nel 2015/16 ha interpretato “Amleto” allo Schauspielhaus di Lipsia. Felix Kramer lavora come attore freelance dal 2008.
Parallelamente ai suoi successi teatrali, ha fatto carriera anche in televisione: oltre a numerosi film TV, il carismatico attore è apparso in popolari polizieschi tedeschi come “Tatort”, “Bella Block” e “Der Kriminalist”. Nel 2017 ha fatto parte della prima stagione della pluripremiata serie Netflix “Dark” di Baran bo Odar e Jantje Friese, la cui terza stagione della trilogia del viaggio nel tempo è attualmente in fase di ripresa con la presenza nuovamente anche di Felix Kramer.
Nel 2018 è stato protagonista nella serie Netflix “Dogs of Berlin” di Christian Alvart, mentre il suo primo ruolo cinematografico risale al 2003 nel sequel del thriller tedesco “Anatomie 2” (tit. intl. “Anatomy 2”) di Stefan Ruzowitzky.
Inoltre, nel 2014 ha recitato nel film drammatico “Zwischen den Welten” (tit. intl. “Inbetween Worlds”) di Feo Aladag, presentato in concorso alla Berlinale dello stesso anno.
Attualmente Felix Kramer sta girando con Ronald Zehrfeld e Jördis Triebel la miniserie in otto parti “Warten auf'n Bus” (trad. lett. Aspettando l’autobus) prodotta da rbb.

Filmografia (selezione):
2019 Freies Land (tit. Intl. Free Country) di Christian Alvart
2018 Dogs of Berlin (Serie Netflix) di Christian Alvart
2017 Dark – Stagione 1 (Serie Netflix) di Baran Bo Odar
2017 Ein Kind wird gesucht (Film TV) di Urs Egger

Trystan Pütter

Trystan Pütter è uno degli attori più talentuosi della sua generazione.
Nato a Francoforte sul Meno nel 1980, ha studiato recitazione al Seminario Max Reinhard di Vienna dal 2001 al 2004. Durante gli studi ha iniziato a lavorare con il regista René Pollesch, una collaborazione che continua ancora oggi. Nel 2004 ha girato il film “Montag kommen die Fenster” diretto da Ulrich Köhler. Dopo gli impegni teatrali a Brema e alla Volksbühne di Berlino lavora come attore freelance dal 2009. Ha interpretato ruoli in diverse note produzione cinematografiche, tra cui nel 2008 “Hilde”, nel 2009 “Almanya – Willkommen in Deutschland” (tit. italiano “Almanya – La mia famiglia va in Germania”), nel biopic sulla vita di Murat Kurnaz, “5 Jahre Leben” (tit. intl. “Five Years”) nonché nel pluripremiato film di grande successo “Toni Erdmann” (tit. italiano “Vi Presento Toni Erdmann”) di Maren Ade, candidato nel 2017 al Premio Oscar come miglior film in lingua straniera.
Trystan Pütter ha lavorato anche in produzioni internazionali con Brian De Palma, Roland Emmerich e Steven Spielberg. Per la televisione ha recitato, tra gli altri, nella serie “Unsere Mütter, unsere Väter”, premiato con l'Emmy Award, seguito dal film dell’ARD “Herbe Mixture” (tit. intl. “A Bitter Mix”) di Dror Zahavi e dalla produzione cinematografica per ragazzi “Rico, Oskar und der Diebstahlstein”. Ha ottenuto grande successo con la miniserie della ZDF “Ku'Damm 56” (tit. italiano “Una strada verso il domani – Ku'damm 56”) e “Ku'Damm 59” (tit. italiano “Una strada verso il domani 2 – Ku'damm 59“). Il seguito della trilogia “Ku'damm 63” è attualmente in preparazione.
Nel 2018 ha recitato nel film televisivo “Hanne” di Dominik Graf e nel film drammatico “Transit” di Christian Petzold, uscito in anteprima mondiale alla Berlinale 2018. In seguito ha preso parte alla serie thriller “Parfum” diretto da Philipp Kadelbach e alla miniserie “Eden” di Dominik Moll. Il versatile attore è anche apparso nell'adattamento del libro per ragazzi “TKKG” di Robert Thalheim.

I progetti più recenti di Trystan Pütter includono la seconda stagione della promettente serie della ZDF “Bad Banks” di Christian Zübert e la terza stagione della serie di successo “Babylon Berlin” di Tom Tykwer.

© Pascal Bünning